HOME Chi siamo Dove siamo Grafica e libri Cooperazione Corsi Media Education Lavora con noi
Primo piano
Dal 15 luglio 2019
La nuova mobilità a Milano
Il biglietto integrato a 2 euro
Francesco Adduci | 14 July 2019

L’intervento sul sistema tariffario del trasporto pubblico (bus, metro, treno), operato dal Comune di Milano, interessa 4,2 milioni di persone in 213 Comuni. La nuova misura è stata condivisa dall’Agenzia di Bacino, che copre la Città metropolitana di Milano e la Provincia di Monza e Brianza, con l’avvio dello STIBM (la precedente era il SITAM): le informazioni sono reperibili, oltre che in questo articolo, soprattutto sul sito dedicato https://nuovosistematariffario.atm.it.

Obiettivo della misura è quello di favorire con un biglietto unico la possibilità di aumentare la distanza percorsa da ogni cittadino su una specifica direttrice con promiscuità di mezzi pubblici (autobus, metro, treno), con l’intenzione di ridurre il traffico automobilistico, e i conseguenti effetti di congestione della mobilità, e l’inquinamento.

Con l’aumento del biglietto a 2 euro e la rimodulazione delle tariffe interurbane si ipotizza di recuperare risorse, circa 51 milioni di euro per anno, per mantenere alta la qualità del servizio di pubblica mobilità, andando a colpire chi usa occasionalmente il trasporto pubblico, i turisti e chi viene saltuariamente a Milano.

Il sistema tariffario prevede un sistema di tariffazione a corone (aree a diversa tariffazione man mano che ci si allontani da Milano) con un maggior costo tra una corona e quella immediatamente più interna di 0,40 euro: la corona più esterna può comprendere anche Comuni delle Province limitrofe (come Castellanza e Busto Arsizio, ad esempio).

Ecco in sintesi le misure adottate nel nuovo piano STIBM.

Misura generale Milano

Con il biglietto a 2 euro, in metropolitana si può timbrare quante volte si vuole fino a 90 minuti, e il biglietto vale fino a M1 Rho Fiera, M2 Assago, M1 Sesto FS, M2 Cologno Nord e M2 Vimodrone, il 31 a Cinisello Balsamo, il 15 a Rozzano, e nei 22 Comuni attorno a Milano. Non aumenta l’abbonamento annuale di 330 euro, non aumentano abbonamenti mensili e annuali di giovani e anziani, fino a 14 anni si viaggia gratis anche se non accompagnati. Viaggiano gratis gli animali di compagnia.

Misura generale fuori Milano

Il biglietto unico per tram, bus, filovie, metropolitane, passante e rete treni Trenord, per viaggiare meglio, risparmiando senza inquinare. Gratis fino a 14 anni, per la prima volta sconti del 25% per giovani e anziani anche fuori Milano, e sconto dell’85% per i redditi bassi (ISEE <6.000 euro). In metropolitana si può timbrare quante volte si vuole fino alla scadenza temporale del biglietto.

Misura giovani Milano

A Milano nessun aumento per gli abbonamenti mensili e annuali, validi per tutti i giovani fino al compimento dei 27 anni, e per chi ha un ISEE<28.000 fino a quando compie 30 anni. Aggiungendo all’annuale 12 euro (oggi ne servono 29) la tessera ATM vale tutto l’anno anche per il BikeMI.

Misura anziani Milano

A Milano nessun aumento per tutti gli abbonamenti mensili e annuali per anziani. Anzi chi ha più di 65 anni, e se pensionato anche dai 60 anni, può spostarsi in tutta Milano con 16 euro al mese o 170 euro all’anno, viaggiando in superficie senza limiti orari (novità, non più solo dalle 9.30), e in metropolitana nei giorni festivi e prefestivi (nei feriali solo dalle 9.30).

Per gli anziani con più di 65 anni, residenti a Milano e ora anche quelli residenti in Città metropolitana di Milano che viaggiano a Milano, rimangono tutte le agevolazioni ISEE:

· con ISEE<16.000 euro gratis

· con ISEE tra 16.000 e 28.000 euro mensile 22 euro, annuale 200 euro

· per gli altri mensile 30 euro, annuale 300 euro.

Misura famiglie Milano

Il prossimo anno scolastico 2.000 famiglie milanesi, che nell’anno scolastico 2018/2019 hanno pagato 200 euro per l’abbonamento del proprio figlio in età da scuola media, l’anno prossimo avranno l’abbonamento gratis, risparmiando 200 euro. Viaggiano gratis anche gli animali d’affezione.

Famiglia di 2 persone (un genitore e un figlio alle scuole medie): da 530 euro a 330 euro, 200 euro risparmiati all’anno, sconto del 38%.

Famiglia di 3 persone (2 genitori e un figlio alle scuole medie): da 860 euro a 660 euro, 200 euro risparmiati, sconto del 23%.

Famiglia di 4 persone (2 genitori, un figlio alle medie e uno alle superiori): da 1.060 euro a 860 euro, 200 euro risparmiati, sconto del 19%.

Famiglia di 5 persone (2 genitori, un figlio alle medie, uno alle superiori e uno all’università o al lavoro): da 1.260 euro a 730 euro, 530 euro risparmiati, uno sconto del 42%.

Misura famiglie fuori Milano, 3ª corona

(Comuni di Assago, Baranzate, Bollate, Bresso, Buccinasco, Cesano Boscone, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, Cormano, Corsico, Cusano Milanino, Novate Milanese, Opera, Pero, Peschiera Borromeo, Rho Fiera M1, Rozzano, S. Donato Milanese, Segrate, Sesto S. Giovanni, Settimo Milanese, Vimodrone.)

Con il nuovo biglietto unico, l’abbonamento annuale scende da 498 euro a 460 euro, il mensile da 55 euro a 50 euro, per viaggiare in tutta Milano e i Comuni di prima fascia, cioè la 3ª corona. E per la prima volta sconti del 25% per giovani e anziani, e gratis fino a 14 anni.

Una famiglia di 3 persone (due genitori e un figlio alle superiori) da 1.494 euro a 1.265 euro, 229 euro risparmiati, sconto del 15%.

Una famiglia di 4 persone (due genitori e due figli alle superiori o all’università) da 1.992 euro a 1.610 euro, 382 euro risparmiati, uno sconto del 19%.

Se invece ci si sposta nei Comuni di 3ª e 4ª corona, la nuova tariffa migliora o è uguale, prevedendo un biglietto da 1,60 euro, (oggi varia da 1,60 euro a 2,30 euro) un mensile da 40 euro (giovane o anziano 30 euro) (oggi varia da 37,50 euro a 56 euro) e un annuale da 368 euro (giovane o anziano 276 euro) (oggi annuale non c’è e se calcoliamo 10 mensili significa almeno 375 euro)

Misura famiglie fuori Milano, 4ª corona

(Comuni di Arese, Bareggio, Basiglio, Brugherio, Bussero, Cassina De Pecchi, Cernusco sul Naviglio, Cornaredo, Cusago, Garbagnate Milanese, Locate Triulzi, Mediglia, Monza, Muggiò, Nova Milanese, Paderno Dugnano, Pantigliate, Pieve Emanuele, Pioltello, Rho, Rodano, S. Giuliano Milanese, Senago, Trezzano sul Naviglio, Zibido S. Giacomo)

Con il nuovo biglietto unico, l’abbonamento annuale diminuisce da 685 euro a 552 euro, il mensile da 79 euro a 60 euro, per viaggiare in tutta Milano e i Comuni di seconda fascia fuori Milano cioè 4ª corona. E per la prima volta sconti per giovani e anziani del 25%, e gratis fino a 14 anni.

Una famiglia di 3 persone (due genitori e un figlio alle superiori) da 2.055 a 1.518, 537 euro risparmiati, sconto del 26%.

Una famiglia di 4 persone (due genitori e due figli alle superiori o all’università) da 2.740 euro a 1.932 euro, 808 euro risparmiati, uno sconto del 29%.

Se invece uno si sposta tra i Comuni di 3ª e 4ª corona o 4ª e 5ª corona, la nuova tariffa prevede un biglietto da 1,60 euro (oggi varia da 2 euro a 2,30 euro), un mensile da 40 euro (giovane o anziano 30 euro) (oggi varia da 37,50 euro a 56 euro) e un annuale da 368 euro (giovane o anziano 276 euro) (oggi annuale non c’è e se calcoliamo 10 mensili significa almeno 375 euro)

Misura bici e metro

Nasce il biglietto unico integrato. Con la tessera del trasporto pubblico annuale un giovane potrà aggiungere ai 200 euro altri 12 euro e usare anche il BikeMi per tutto l’anno: un risparmio di 17 euro all’anno e una grande comodità. Un adulto potrà fare lo stesso, aggiungendo ai 330 euro altri 24 euro anziché 29 euro. Metropolitana + BikeMi: facile, veloce, risparmioso, sostenibile.

Misura povertà

A Milano con soli 50 euro può viaggiare per un anno chi è in difficoltà economica (ISEE<6.000 euro) o chi è disoccupato (per almeno 2 anni continuativi e ISEE<16.955 euro), e anche i detenuti in permesso esterno per lavoro, formazione o volontariato. Milano non vuole lasciare solo nessuno: tutti hanno diritto di muoversi, in regola.

Misura scuola

A Milano, a scuola si utilizzano i mezzi pubblici, sempre, per andare da casa a scuola e per le uscite didattiche, con zero costi per le famiglie, per la scuola, per le insegnanti. A Milano si diventa cittadini con la tessera dell’ATM.

Gratuità fino al compimento dei 14 anni, per tutti anche non accompagnati, con una tessera speciale, rilasciata a tutti i genitori che la chiederanno.

E quando la scuola organizza le gite, nessuna spesa per famiglie e scuola: tutti i ragazzi gratis, e anche un’insegnante ogni 10 ragazzi.

Misura lotta a chi non paga e più sicurezza

Nel 2018 ATM ha effettuato il 60% in più di controlli e il 33% in più di sanzioni, perché chi non paga il biglietto toglie soldi a tutti noi. Ma non basta: Comune e ATM nel 2019 vogliono fare di più e destinare più di 4 milioni a combattere chi non paga e a garantire più sicurezza sui mezzi pubblici: nessuno deve rinunciare ad usarli per paura: ATM e Comune di Milano sono con te.

Commenti